DPC | La disciplina del falso in bilancio alle Sezioni Unite: depositata ...

ISSN 2039-1676


4 marzo 2016

La disciplina del falso in bilancio alle Sezioni Unite: depositata l'ordinanza della quinta Sezione penale

Ord. 2 marzo 2016 n. 676, Pres. Vessichelli, Rel. Amatore, ric. Passarelli

La quinta Sezione penale della Corte di cassazione, con ordinanza deliberata il 2 marzo 2016, ha rimesso alle Sezioni unite della Corte medesima il seguente quesito: «se la modifica dell'art. 2621 c.c. per effetto dell'art. 9 della l. n. 69/2015 nella parte in cui, disciplinando 'le false comunicazioni sociali', non ha riportato l'inciso 'ancorché oggetto di valutazioni', abbia determinato o meno un effetto parzialmente abrogativo della fattispecie».

Per leggere il testo dell'ordinanza, depositata il 4 marzo 2016, clicca in basso su download documento.

Per una analisi più approfondita delle questioni di cui le Sezioni Unite della Corte di cassazione dovranno occuparsi, cfr. i numerosi contributi già pubblicati da questa Rivista sul punto, elencati nella colonna di destra.