DPC | "Ancorché" superfluo, ancora un commento sparso sulle nuove false ...

ISSN 2039-1676


2 luglio 2015 |

"Ancorché" superfluo, ancora un commento sparso sulle nuove false comunicazioni sociali

 

Abstract. L'espunzione dal testo delle riformate fattispecie di false comunicazioni sociali della clausola "ancorché oggetto di valutazioni", riferita a "fatti materiali", solleva dubbi interpretativi degni di nota sulla portata delle nuove incriminazioni. Una lettura sistematica consente tuttavia di escludere che il venir meno del richiamato inciso (tuttora presente nell'art. 2638 c.c.) determini l'irrilevanza penale delle falsità concernenti dati bilancistici di tipo valutativo.

 

SOMMARIO: 0. Premessa - 1. L'ambiguità di una «astrusa formula». - 2. L'esigenza di una lettura sistematica. - 3. L'impossibilità di trarre argomento dalla mancata riproduzione della clausola. - 4. La permanenza della «astrusa formula» nell'art. 2638 c.c. e il suo preteso valore segnaletico. - 5. Notazioni finali.